Home » Annotazione postata da Luciano Boccaccini

Gli 80 anni dell’Imperatore

Gli 80 anni dell’Imperatore

Sarebbe interessante scrivere un libro sugli appellativi affibbiati ai grandi campioni dello sport, in modo particolare al ciclismo, dove abbondano nomi di animali e titoli regali. Leoni, tassi, aquile, aironi, pulci si alternano a re, principi e principini e naturalmente imperatori. Rik Van Looy, l’imperatore di Herentals gira la boa degli 80 anni. Una bella [...]

Un Buffon d’altri tempi

Un Buffon d’altri tempi

Buon compleanno a Lorenzo Buffon, nato il 19 dicembre 1929. Un altro Buffon, un altro portierone. Lorenzo è il cugino di secondo grado del nonno di Gianluigi Buffon. Parenti per via del cognome, non certo per discendenza diretta. Simili anche nelle scelte, anche se quelle attuali (la Seredova per Gianluigi). sono state certamente più semplici. [...]

Argentin, quasi Monsieur Liegi

Argentin, quasi Monsieur Liegi

Auguri di buon compleanno a Moreno Argentin. E’ nato il 17 dicembre 1960 a San Donà di Piave. Se non ci fosse stato di mezzo il solito asso pigliatutto, certo Eddy Merckx (5 vittorie, record assoluto), Moreno Argentin avrebbe meritato l’appellativo di Monsieur Liegi, avendo vinto ben quattro edizioni della classica monumento Liegi-Bastogne-Liegi. Un grande [...]

Quella peste del Pierino

Quella peste del Pierino

Pierino Prati, detto Pierino la peste, festeggerà i suoi 67 anni il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, protettrice dei non vedenti. Lui di occhi e di fiuto ne aveva eccome. Nativo di Cinisello Balsamo, hinterland milanese, Pierino diventa ben presto la bandiera del Milan, per circa un decennio e nel 1968 si laurea campione [...]

Lojacono, una figurina di cartone

Lojacono, una figurina di cartone

Un altro argentino dai piedi d’oro. Quasi come Omar Sivori, suo coetaneo. Francisco Ramòn Lojacono, nato l’11 dicembre 1935. Ricordo la figurina cartonata. Lui, sorridente, coloratissimo, con la maglia della Roma. Inserivi la monetina da 10 lire, quella con la spiga di grano; giravi la manovella e usciva la figurina, o meglio la figurona, mentre [...]

Baldini il macinatore

Baldini il macinatore

Melbourne, Australia, 7 dicembre 1956. Non si tratta di giochi olimpici invernali, considerata la data, ma di Olimpiadi estive all’altro capo del mondo. Quelle invernali, fra l’altro, si svolsero in Italia, a Cortina. Quel giorno è di scena la gara ciclistica su strada. Nel medagliere olimpico, l’Italia si è già aggiudicata 7 medaglie. L’ottava, forse [...]

Gavazzi, fondista molto veloce

Gavazzi, fondista molto veloce

Chi non ricorda Pierino Gavazzi? Un autentico operaio della bicicletta ma anche un gentiluomo di cui ricorre oggi il compleanno.  L’anagrafe recita 4 dicembre 1950, il llocalità Provezze di Provaglio d’Iseo. Uno dei tanti bresciani che in sella praticamente ci nascono. Più che uno sprinter puro un fondista che sapeva imprimere la giusta accelerata, anzi [...]

Zoetemelk, tulipano irriducibile

Zoetemelk, tulipano irriducibile

Di eterni secondi, nel ciclismo, ce ne sono stati parecchi. Due nomi su tutti: Tano Belloni, roba di quasi un secolo fa, che però si è vinto un bel Giro (1920) e, spostandoci in Francia, Raymond Poulidor, detto Poupou, che di secondi posti ne ha collezionati a bizzeffe, non riuscendo mai a indossare, anche solo [...]

Ganna, problemi al soprassella

Ganna, problemi al soprassella

Domenica 1° dicembre è un giorno importante per chi ama il ciclismo e la sua storia. Ricorrono infatti i 130 anni della nascita di un mito del pionierismo ciclistico: Luigi Ganna. Il granitico Luis, così lo chiamava Gianni Brera, prima di cimentarsi in bicicletta faceva il muratore a Induno Olona, sobborgo nel Varesotto, dove era [...]

Quel maledetto monte calvo

Quel maledetto monte calvo

Un atleta che sprizzava simpatia da tutti i pori, Tommy Simpson. Ricordiamo le fotografie che lo ritraevano con in testa un cilindro e il bastone da baronetto, titolo che gli aveva riconosciuto la regina Elisabetta dopo la sua sorprendente vittoria alla Milano-Sanremo del 1964. La stagione successiva, fu, per Tommy, la più esaltante. A Lasarte, [...]