Home » Annotazione postata da Lello Gurrado (Pagina 11)

Stramaccioni, permette un consiglio?

Stramaccioni, permette un consiglio?

Caro direttore, a me questo Stramaccioni, l’allenatore baby dell’Inter, sta anche simpatico, perché è giovane, coraggioso, spontaneo, ha portato una ventata d’aria fresca in un ambiente abitato ancora da cariatidi tipo Zeman, Delneri, Guidolin, Ventura o da tromboni sfiatati come Mazzarri, Cosmi e chissà quanti ne sto dimenticando. Benvenuto dunque a Stramaccioni, detto Strama, però [...]

Juve-Inter, poco più di 50 anni fa

Juve-Inter, poco più di 50 anni fa

Caro direttore, Sandro Mazzola l’8 novembre compirà settant’anni, un’età in cui si vive più di ricordi che di progetti. Ed è curioso che li compia proprio nei giorni successivi alla partita che la sua Inter giocherà a Torino contro la Juventus. Sì, è curioso perché Mazzola festeggiò il suo esordio in serie A proprio in [...]

Paddy chiari… in amicizia

Paddy chiari… in amicizia

Caro direttore, non andiamo mica bene, proprio per niente. Siamo già frastornati, increduli, travolti da denunce di combine, squalifiche, deferimenti, facciamo fatica ad appassionarci come una volta alle vicende del calcio, ci arrabattiamo alla meno peggio sforzandoci di fare il tifo per la Nazionale di Prandelli e Balotelli, ci tappiamo il naso come una volta [...]

Solo filmati, non fermati

Solo filmati, non fermati

Caro direttore, di solito prima di scrivere queste brevi note sul campionato di calcio aspetto che si giochino tutte le partite. Stavolta non è così, perché nulla potrà accadere di più squassante di quello che è successo ieri, roba da chiudere per sempre con gli stadi, col calcio, col vivere civile. È successo a Livorno, [...]

50 sfumature di azzurro

50 sfumature di azzurro

Caro Direttore è una questione di sfumature. Quelle di grigio, di nero e di rosso, si sa, sono cinquanta, quelle di azzurro molto meno, ma proprio di queste voglio parlare. La prima sfumatura d’azzurro riguarda De Rossi (sembra un gioco di colori fatto apposta, ma è solo un caso). Messo fuori squadra da Zeman con [...]

Quel che resta del derby

Quel che resta del derby

Caro direttore, ho visto quel che resta del derby di Milano e devo dirti che ora non mi sento molto bene. Sono triste, malinconico e non ho neanche tanta voglia di scrivere. Ne ho visti tanti di derby milanesi, belli e brutti, furenti, rabbiosi, emozionanti, ho assistito a rimonte clamorose, cappotti umilianti, giocate esaltanti. Cinque [...]

Rincorrendo Zeman

Rincorrendo Zeman

Caro direttore, a me Zdenek Zeman è sempre stato simpatico. Bella quell’espressione ironica eternamente stampata sul viso, accattivante il timbro della sua voce, sempre un po’ roca per via delle mille sigarette, eleganti i suoi gesti felpati. Proprio un gran bel personaggio. Di un’altra epoca, però, di un periodo in cui c’erano squadre che correvano [...]

Cellino, oltretutto da Miami…

Cellino, oltretutto da Miami…

  Caro direttore, bisogna dire che il calcio non tradisce  mai. Ogni settimana ne inventa una nuova. Una volta è l’allenatore-fantasma (Conte nascosto in tribuna), un’altra il gol che non c’è, un’altra ancora l’espulsione ingiusta e via così. Questa volta abbiamo una primizia assoluta: il presidente ultrà. Parliamo del presidente del Cagliari, Massimo Cellino, un [...]

Fischiano all’arbitro (nelle orecchie)

Fischiano all’arbitro (nelle orecchie)

Caro direttore, puntualMENTE, come promesso e minacciato, voglio parlarti un po’ del campionato di calcio. Che cosa ci sarà mai di nuovo? mi chiederai. Beh, in effetti proprio niente, hai ragione. Siamo soltanto alla seconda giornata e sembra già un campionato stanco, nato vecchio. È tutto già visto: gli arbitri che favoriscono le grandi, le [...]

Tifo tossico, medicine introvabili

Tifo tossico, medicine introvabili

  Caro direttore,   so che tu privilegi altri sport meno inquinati, ma è pur vero che il campionato di calcio è incominciato e bisogna pur parlarne, visto che è l’avvenimento più seguito dagli italiani. Dunque, lo farò io, prepotenteMENTE, cercando di occupare un po’ di spazio sul tuo magazine. Non lo farò per dire [...]