Home » Annotazione postata da Alessandro Avalli (Pagina 8)

L’uomo che rianima le bici

L’uomo che rianima le bici

Ha cominciato con uno scaldino, di quelli che somigliano a piccole antenne a parabola con al centro una resistenza e il basamento in legno. Vecchio e scassato, sembrava soprattutto inutile. Lui lo ha smontato e rimontato, ripulito e riverniciato, restituendogli dignità ma innanzi tutto utilità: ne ha fatto una lampada da camera. Alessio Zingali, un [...]

A Louisville curiosi cercatori d’oro

A Louisville curiosi cercatori d’oro

Nuova corsa all’oro negli Stati Uniti. Novelli ricercatori di metallo prezioso, i migliori uomini del ciclocross mondiale sono sbarcati a Louisville, nello stato del Kentucky, per setacciare il fango e la sabbia dell’Eva Bandman Park alla ricerca dell’oro appunto, ma anche dell’argento e del bronzo, dei mondiali di specialità in programma domani e domenica. A [...]

Una famiglia tutta ciclocross

Una famiglia tutta ciclocross

Chi ama il ciclocross non può mancare: domenica all’Idroscalo è in programma una classica internazionale, il Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti, la cui prima edizione risale al 1978. A ragionare di questa prova che vede coinvolta un’intera famiglia, i Guerciotti, ci siamo intrattenuti con Alessandro, figlio di Paolo, un grande della specialità. Alessandro è [...]

Milano ai tempi del fagiano

Milano ai tempi del fagiano

“A fare il vigile ciclista al Ticinese eravamo in quattro: io, un certo Bullano, e poi c’erano falla bella e falla franca, i due che non c’erano mai!”. E via con una bella risata. Così Armando Bonora, un giovanotto del 1937, ritorna all’inizio degli anni ’70 quando faceva il vigile “in bicicletta, una Bianchi costata [...]

Un bello sbattimento tricolore

Un bello sbattimento tricolore

foto da ciclocrossvittorio2013.it Vittorio Veneto, il tricolore e il ciclocross sono i vertici di un triangolo forse equilatero: la vittoria sugli austriaci, con cui l’esercito italiano ha ribaltato l’esito della Grande Guerra, lega la storia d’Italia a questa città che ha dato i natali nel 1937 a Renato Longo, 5 volte campione del mondo di [...]

Ciclocross, in attesa del via libera

Ciclocross, in attesa del via libera

È uno che per i suoi ragazzi si sbatte. Per il suo Simone, sette anni e due occhi grandi per meravigliarsi del mondo, e per i suoi giovani leoni della SC Cadrezzate Verso l’Iride, Davide Arzeni si sbatte. E così facendo i risultati arrivano. Come lo scorso 29 dicembre, gara valida per la Coppa Italia [...]

CARTOLINE DAL 2012 – Se si ricominciasse a pensare…

CARTOLINE DAL 2012 – Se si ricominciasse a pensare…

Siamo sinceri: un pensiero lo si poteva fare. Perché l’evento lo richiedeva e lo meritava. E invece, come mascotte dei prossimi campionati del mondo di ciclismo in Toscana, si è pensato a Pinocchio. Quindi non si è pensato. Eppure la Toscana e il ciclismo avrebbero suggerito almeno un milione di diverse considerazioni, magari non “elevate” [...]

Il fenomeno Bertolini

Il fenomeno Bertolini

In teoria è uno “junior”, come categoria codificata. In pratica non rientra in alcuna categorizzazione, è un soggetto a parte, davvero extra. Gioele Bertolini, ciclocrossista della Selle Italia Guerciotti, è dell’aprile ’95, per questo è junior. Ma siccome ha vinto il Giro d’Italia di ciclocross con sei primi posti in altrettante tappe, confermando i successi [...]

CARTOLINE DAL 2012 – Glasgow, una notte di novembre

CARTOLINE DAL 2012 – Glasgow, una notte di novembre

Su ogni seggiolino viene appiccicato un adesivo. Una specie di bollino di colore e forma specifici, che viene posizionato ben prima che il pubblico abbia accesso allo stadio. Quando i cancelli aperti al pubblico hanno riversato nello stadio la totalità del pubblico, a ogni singolo spettatore viene distribuito un pezzo di cartone – oppure un [...]

Sulle piste (degli altri)

Sulle piste (degli altri)

Velodromo coperto di Montichiari “Ghe pensi mi” diceva Tino Scotti, attore milanese di gran classe e fine umorismo, in una commedia teatrale dal titolo omonimo in scena al teatro Olimpia di Milano all’inizio degli anni ’50. La città si specchiava volentieri nel “cavaliere” e nel “bauscia”, due maschere dello stesso Scotti che riprendevano con ironia [...]