Mediaticamente – Automobilismo, non pervenuto (o quasi)

Nella settimana appena trascorsa abbiamo monitorato le notizie riguardanti l’automobilismo sui giornali sportivi italiani e sui siti internazionali, per un utile confronto. Abbiamo cominciato venerdì 4 gennaio. La ricerca proseguirà tutte le settimane nei vari ambiti sportivi, con logiche random. Questo il risultato dell’analisi sui motori:

Tuttosport si compone di 22 pagine complessive, pubblicità comprese. La prima pagina è dedicata per il 90% al calcio e al mercato dei calciatori. Due riquadri sono riservati al tennis e uno alle auto in uscita nel 2013. Dopo 17 pagine dedicate al calcio cominciano le 4 che comprendono il resto degli sport inclusi l’oroscopo, il meteo e i programmi televisivi.

La pagina 19 viene dedicata alle auto ma queste informazioni non possono essere annotate come notizie sportive. Adriano Torre firma l’intera pagina in cui analizza l’elenco delle vetture nuove in uscita nel 2013. Un redazionale rinvia al giornale abbinato e dedicato alle auto in uscita il giorno successivo.

Lo sport automobilistico è quindi assente nel giornale torinese, stesso schema per il giornale romano Corriere dello Sport/Stadio edizione del nord.

In prima pagina il 90% dei titoli per il calcio, poi un piedino dedicato alle uscite dei nuovi modelli auto per il 2013. Le pagine complessive sono 22. Per arrivare a notizie relative ad altri sport occorre andare a pagina 17 dove troviamo il redazionale di Paolo Altieri dedicato alle nuove vetture, con due analisi specifiche di Bruno de Prato per alcune vetture.

Per trovare notizie di automobilismo saltiamo a pagina 21 dove tra le notizie IN BREVE ne appaiono due, dedicate a Barrichello e alla nuova Sauber, a cura della redazione

In conclusione nelle 44 pagine di sport dei due quotidiani sportivi l’automobilismo è pressoché assente. Solo la scarsità di eventi sportivi a quattro ruote nel periodo può giustificare la modestissima presenza di notizie.

Molto forte invece l’industria automobilistica che conquista due intere pagine sulle  testate e un rotocalco (AM) in uscita il sabato come allegato con piccolo obolo in aggiunta (0,50 cent ) sia a Tuttosport sia al Corriere dello Sport.

La Gazzetta dello Sport del 4 gennaio conta, compresi gli inserti pubblicitari, 40 pagine, sei delle quali sono dedicate a notizie d’attualità, cinema e musica, annunci, programmi televisivi e oroscopo. Riguardo alla tendenza della prima pagina non vi sono dubbi: è il calcio a dominare, sebbene non tanto nei suoi aspetti agonistici, quanto nelle degenerazioni da rotocalco (la cronistoria con immagini del disagreement tra Mancini e Balotelli) e criminal-demenziali (il caso di razzismo in Pro Patria-Milan).

Uniche interruzioni del dominio pallonaro sono un occhiello sul basket, la promozione di un dvd allegato in vendita e la rubrica di Gene Gnocchi. All’interno della “Gazzetta”, il calcio occupa 22 pagine, quindi, dopo un approfondimento sull’ippica, ecco lo spazio per i motori, ossia Formula 1 e MotoGP.

Sull’automobilismo il giornale propone, a firma di Andrea Cremonesi, un interessante articolo sul garage virtuale della Ferrari diretto da Neil Martin, narrando il lavoro dei tecnici che monitorano costantemente i moltissimi parametri e le complesse statistiche in pista. A fianco, Alessandro Stefanini scrive una spalla circa le segnalazioni di una “number station” che sarebbe stata captata da alcuni radioamatori a Maranello, con connessi sospetti di spionaggio industriale.

Abbiamo poi preso in esame i siti internet de L’Equipe (Francia), della sezione sportiva di BBC News (Regno Unito) e dello statunitense Bleacher Report, magazine dalla struttura peculiare e basato anche sull’interazione tra vari blog.

In merito al sito francese, il 4 gennaio si riscontrano solo articoli sull’edizione 2013 della Dakar, per lo più scritti dall’inviato Stefan L’Hermitte. “BBC News”, invece, non tratta alcun argomento automobilistico, nonostante nei giorni precedenti avesse dedicato ampi spazi a una serie di articoli di Andrew Benson concernenti la Ferrari, le sue strategie di mercato e alcune dichiarazioni di Luca Cordero di Montezemolo.

Quanto a Bleacher Report, è necessario innanzitutto citare come sul sito sia presente una sezione, aggiornata pressoché quotidianamente, dedicata al circuito Nascar, competizione molto seguita negli USA e, generalmente, in Nordamerica. Il 4 gennaio i contributi sono sul rapporto tra alcuni piloti e la tifoseria (Jerry Bronkowski) e la presenza nella stagione 2013 di Travis Pastrana (Hugo Olguin).

Contrariamente a quanto la nostra malizia previsionale avrebbe suggerito, nelle testate visionate l’automobilismo ha avuto un proprio spazio ben definito. È interessante notare come nei diversi paesi l’attenzione sia indirizzata verso manifestazioni differenti di questo sport, rispecchiando le preferenze del pubblico nazionale: “La Gazzetta” e “BBC News” propongono notizie dalla Formula 1, nonostante l’assenza di gare ufficiali; l’attenzione de “L’Equipe” è per l’erede dell’eroica e molto francese Parigi-Dakar; “Bleacher Report”, infine, rivolge lo sguardo al Nascar, con gli aggiornamenti per le altre specialità automobilistiche interrotti alla vigilia di Natale.

 

di  Simone Chiodo e Beniamino Franceschini

Leggi anche:

Domanda: che ci fa alla Juve l’avvocato Giulia Bongiorno?
Il Trap: sponsor della rubrica MOLESKINE FROM COVERCIANO?
Ride for Life, conta esserci
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: