Lo Stendardo agitato a fin di bene

Pieno successo dell’iniziativa benefica di mercoledì 5 dicembre presso il Loft di Bergamo (via De Amicis, 4): la “serata di Solidarietà e Speranza” ideata e promossa da Guglielmo Stendardo – il calciatore dell’Atalanta – in collaborazione con Anita Pezzotta, ha raccolto fondi adeguati a favore dei piccoli ospiti dell’Associazione So.Spe. Solidarietà e Speranza di Suor Paola, attiva nel sostegno e nel recupero di persone vittime di violenze e povertà, ragazze madri, adolescenti, detenuti e famiglie disagiate.

Una serata ricca di emozioni nel corso della quale è stato proiettato un filmato a testimonianza dell’operato quotidiano dell’Associazione in favore del prossimo e dei meno fortunati. In rappresentanza dell’Associazione, la segretaria personale di suor Paola ha letto un messaggio dal quale sono emersi l’umanità, la dedizione e l’attaccamento con cui ogni giorno si presta quest’opera meritoria.

Un appuntamento speciale, che ha saputo coniugare la solidarietà con il mondo dello sport, valorizzandolo nella sua accezione più autentica di vera e propria disciplina nonché esempio di vita. Un’iniziativa che ha visto, con Stendardo, il supporto dell’Atalanta calcio - rappresentata per l’occasione da Federica Percassi – che l’ha sposata dall’inizio. Alla serata ha partecipato anche Alessandro Cottini, Assessore Caccia, Pesca e Sport della Provincia di Bergamo, qui ritratto con Guglielmo Stendardo.

——————-

Associazione So.Spe.

Per iniziativa di Suor Paola – e grazie anche alla generosità di benefattori e volontari – dal 1998 l’Associazione offre assistenza sociosanitaria a persone bisognose. L’intento è quello di favorire il loro reinserimento nella società.

Un compito difficoltoso e impegnativo, portato avanti con passione e dedizione giorno dopo giorno, privilegiando il prossimo affinché si creino le condizioni per la crescita della persona.

Un luogo in cui ricreare un’ideale condizione famigliare, caratterizzata da un amore incondizionato e disinteressato, sinonimo di gioia e libertà.

Suor Paola, con il suo instancabile attaccamento e con un esemplare fervore, guida il progetto So.Spe., coadiuvata dall’attività di educatrici, volontari, benefattori e operatrici.

Leggi anche:

La filosofia della pallavolo
Visualizzarsi in corsa, utilissimo
Ben Trovati al Giro
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: