Molto meglio delle foche

(foto da www.redbull.it)

Dato che nulla riesce a stupirci, dopo il lancio del telefonino celebrato nei giorni scorsi, abbiamo gioito già stamane, ben prima delle 18, alla notizia che il nostro calcio freestyle ha chi lo rappresenterà nella finale mondiale del Red Bull Street Style, appuntamento che ogni due anni, dal 2008, allieta chi lo pratica e chi lo guarda. La finale è in programma a Taormina dal 20 al 22 settembre prossimo.

La tappa italiana di questa rassegna mondiale di calcio freestyle, così ne parla chi sa, è stata vinta la notte scorsa da Gunther Celli, un giovane bresciano. La qualificazione italiana si è svolta a Pavia, in Galleria Arnaboldi, dove i migliori 40 esponenti nostrani della specialità si sono esibiti sfoggiando un repertorio fatto di spettacolari palleggi sulle note di ben noti brani musicali. Celli a settembre sfiderà 59 agguerriti avversari, per un totale di 60 Nazioni rappresentate.

Per chi non ne sappia, le regole del Red Bull Street Style si limitano al tempo (tre minuti), ai protagonisti (due giocatori) e a un attrezzo (la palla). I giurati valutano controllo, creatività e stile dei freestyler che si affrontano uno contro uno, alternando il possesso di palla ogni 30 secondi durante i quali eseguono i loro trick (le figure) più spettacolari a ritmo di musica per impressionare la giuria, battere l’avversario e accedere al turno successivo. Per 180 secondi, tutto è concesso, tranne l’uso delle mani.

http://www.youtube.com/watch?v=6WYsaAMkPXk

Leggi anche:

Abilità oltre le apparenze
La chiave geoeconomica dello sport
In attesa del Giorno del Giudizio
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: