Scatti di sport (d’autore) – Giancarlo Colombo

200 giorni all’anno lontano da casa per fotografare e non sentire il tempo che se ne va, un amore sconfinato per l’atletica , un grande maestro come Liverani – lo ha tenuto a battesimo – e una forte simpatia per Oliviero Toscani perché “o lo ami o lo odi, io lo amo perché abbiamo la stessa mentalità”: la tua foto deve parlare, deve essere il tuo marchio».

- Leggi l’inchiesta “Scatti di sport (d’autore)”

Leggi anche:

Binda, un Giro in meno e nessun Tour
Alex Zanardi, penultima avventura
Crudeli le lacrime di Crudeli
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: