Pedalata gratis e poi Let’s Bike

Appuntatevi la data: sabato 24 novembre. L’iniziativa è di Davide Cassani che promuove un incontro con uso di bicicletta a Vairano di Vidigulfo, provincia di Pavia, a pochi chilometri da Milano, sulla pista normalmente utilizzata per le prove di Quattroruote, per i test aerodinamici delle Formula1, per i corsi di guida delle auto e delle moto.

Nel corso dell’incontro Cassani illustrerà il progetto “Let’s Bike” a cui sta lavorando insieme ad ASC Automotive Safety Centre per realizzare un centro integrato per il ciclismo dove la possibilità di pedalare in sicurezza sulle piste si integra con le nuove proposte di Bike Academy. Quest’ultima accanto agli eventi tradizionali presenterà i nuovi servizi relativi all’ottimizzazione della posizione in sella, ai test di valutazione atletica e alle tabelle di allenamento.

Con Let’s Bike prossimamente si apriranno i cancelli dell’impianto di Quattroruote ai test delle squadre professionistiche, agli allenamenti e alle gare degli allievi, dei dilettanti e degli amatori che potranno così vivere la loro passione in assoluta sicurezza.

Cassani farà gli onori di casa insieme a Massimiliano Lelli e altri ex professionisti.

L’iniziativa di sabato è per intero gratuita, con un’unica indicazione tassativa: per consentire la partecipazione al maggior numero di ciclisti bisogna che tutti si prenotino per poterli dividere in due gruppi, il primo impegnato la mattina, il secondo nel pomeriggio.

Il numero dei partecipanti è chiuso, esteso ma limitato, quindi occorre affrettarsi a prenotare mandando una mail a letsbike@edidomus.it con la specifica se si intende partecipare al gruppo del mattino o a quello del pomeriggio. Vi sarà inviata una mail di risposta con il programma e le indicazioni per raggiungere la pista di Vairano. Portate con voi la copia della mail: vi servirà per entrare all’interno del Centro.

——————-

Già che c’era, Davide ci ha recapitato alcuni consigli per l’inverno, qui di seguito:
Ragazzi, che ne dite se cominciamo a fare qualcosa? Lo so che siamo in inverno, che fa freddo e le giornate sono cortissime ma la possibilità di restare allenati c’è. Non si può uscire in bici? Andiamo a piedi oppure un bel paio di sci di fondo e perché no i pattini a rotelle in linea. E per chi ama l’acqua qualche vasca non fa mai male. Insomma muovetevi. I professionisti cominciano la stagione solitamente il 1 dicembre allora facciamo cosi anche noi. Loro escono 6 volte a settimana noi… un po’ meno.

Leggi anche:

Il ciclismo sul Muro ritrova cuore ed epos
Alonso sta per dare vita a un museo
Raffaella Calloni – Discutendo tra me e me, con me
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: