Rinasce il tempio di Nuvolari

In queste ore istruttori e addetti ai lavori si preparano a raggiungere la città di Virgilio in occasione di Sportivamente Mantova che prende il via al Palabam.

Per tutti una gradita sorpresa che Mantova riserva ai suoi cittadini e agli ospiti: la riapertura del museo dedicato al grande pilota Tazio Nuvolari.

Un mito che torna a correre nella prestigiosa sede della ex chiesa del Carmelino in via Romano, il miglior modo per festeggiare la ricorrenza a 120 anni dalla sua nascita (16 novembre).

Per il grande campione raccontato anche nella indimenticabile canzone di Lucio Dalla, la città si è prodigata nel fornire soluzioni divertenti per mostrare tutti i numerosi reperti che raccontano la sua vita. Tutte le teche hanno quattro ruote.

Si riconosce in questo la creatività e la passione dell’architetto Mantovani che ha curato i lavori, aiutato da numerosi fornitori alcuni dei quali hanno prestato la loro opera a titolo gratuito.

Nell’esposizione del mitico “mantovano volante” non poteva mancare l’auto dei suoi numerosi successi (11 vittorie): l’Alfa Romeo P3 prestata da Arese fino a gennaio si posiziona in pole ricordando a tutti i visitatori che volendo potrebbe ripartire con il suo pilota, essendo perfettamente funzionante.

Passata la festa si spera che il Museo sia aperto al pubblico almeno durante i prossimi fine settimana. Non c’è ancora un programma definito delle aperture a venire.

Per tutti coloro che sono a Mantova, oggi (17 Novembre) il Museo è aperto al pubblico dalle 10 alle 18. Gratuitamente. Un’occasione da non perdere.

Leggi anche:

1935 Al Giro nascono le semitappe
Razza d’idioti parte terza
Balotelli è il Sacro Graal
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: