Napoli chiama, Milano risponde

Parafrasando i vecchi film sulla violenza degli anni 70 del secolo scorso, ecco due belle notizie che allietano il fine settimana appena trascorso.

Luigi de Magistris all'inaugurazione

A Napoli è stata inaugurata una pista ciclabile che da piazzale Tecchio (prospiciente lo stadio San Paolo) porta fino al centro della città. Apprezzabile realizzazione che in redazione ha portato a numerosi festeggiamenti visto l’attaccamento che molti di noi nutrono nei confronti delle due ruote, a partire da Boccaccini.

Per ora bisogna accontentarsi di qualche chilometro ma l’ambizioso progetto prevede di arrivare a circa 20 da realizzarsi si spera in breve tempo. Interessante notare che per i ciclisti partenopei si apre la possibilità di utilizzare praticamente tutti i mezzi pubblici portando con sé la bicicletta, quindi la funicolare e la linea 6 senza costi aggiuntivi.

Alla inaugurazione avvenuta sabato 10 novembre ha preso parte tutta la giunta comunale, sindaco De Magistris compreso. Con serietà si è detto che l’opera si deve a un progetto della passata amministrazione.

Va anche detto che il capoluogo campano nel 2013 sarà sede di partenza del Giro d’Italia e questa pista aldilà di tutte le presentazioni è il migliore biglietto da visita per la città .

Mentre a Napoli si pedalava a Milano riapriva totalmente il Centro Sportivo Iseo.

Questo centro era stato danneggiato da un incendio doloso di origine mafiosa, la città aveva prontamente risposto con una fiaccolata nel mese di ottobre poco dopo l’atto criminale.

Da ieri la città di Milano utilizza per svariate associazioni immobili sequestrati alle mafie e rincuora sapere che lo sport fa parte di questa linea di progresso. In questo modo judo, rugby, pallavolo e pallacanestro e altre discipline serviranno a contrastare la cultura mafiosa in una zona della città periferica. Una zona che conosce questi soprusi dagli anni 70.

Vengono da ieri recuperati anche tutti gli spazi all’aperto che era stati abbandonati.

Credendo fermamente che lo sport possa essere un promotore molto utile nel contrastare i fenomeni mafiosi confidiamo in un prospero futuro per il Cento Sportivo Iseo e i suoi operatori.

Leggi anche:

SONDAGGIO: Chi è stato il miglior atleta del 2012?
Quella peste del Pierino
Il replay, tutta un montatura
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: