Una domenica solidale, la prossima

Domenica 18 novembre si terrà a Paullo, a un passo da Milano, la sesta edizione della “12 Ore di nuoto“, aperta a singoli e a squadre che potranno nuotare, a loro discrezione, 12 ore oppure 12 minuti. Il Trofeo non è una competizione codificata, ma un’azione concreta di solidarietà a favore dell’Associazione “Paullo for Kenia” che sostiene le opere missionarie di Padre Giuseppe Borlini.

È un’opportunità aperta a tutti, dal nuotatore che frequenta i corsi all’esperto, master o agonista che sia. La maggior parte di chi scenderà in vasca figurerà in squadre miste donne e uomini che si daranno il cambio nell’arco delle 12 ore come una regolare staffetta.

Come ogni anno ci saranno anche i “solitari” che tenteranno di compiere l’impresa di percorrere 12 ore senza cambi.

Difficile pensare che la natura della manifestazione, improntata alla solidarietà, eviti il proporsi di una sana competizione tra le squadre. Senza esasperazione, ma immaginiamo che l’ottenimento della migliore posizione solleciterà quasi tutti così come stimolerà il massimo impegno dei nuotatori ‘solitari’ per arrivare in fondo alla 12 ore.

Come già è accaduto in altre manifestazioni a scopo benefico, il Geas Master di Sesto San Giovanni parteciperà con una rappresentativa di atleti, ognuno dei quali nuoterà per circa 2 ore.

Il tuffo di partenza è previsto alle 7.30 e vogliamo credere che, per una causa così importante, la partecipazione del pubblico e degli atleti sarà molto intensa.

Per questo noi di SportivamenteMag abbiamo sposato la causa: Non solo per il Kenia, ma perché pensiamo che la gente, più è consapevole più si migliora.

Leggi anche:

Divinità e Concretezza
Per boschi, pedalando di notte
Atletica, il teorema di Laura
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: