Atletica, il teorema di Laura

Laura Fogli

Laura Fogli è una bella signora che non ha mai smesso di correre. Ogni giorno la puoi incontrare nella quiete idilliaca delle valli di Comacchio, insieme al marito. Oppure, la mattina, in piazza, a fare la spesa. Sempre a passo spedito. Tutti noi la ricordiamo, protagonista alla maratona di New York, prima delle italiane; argento ai campionati europei di Atene (1982) e Stoccarda (1986). La sua best performance italiana in occasione della maratona olimpica di Seul (1988) ha resistito dieci anni.

Smesso l’agonismo, la Fogli ha fatto e fa l’opinionista televisiva. Allena un bel gruppo di ragazzi e ragazze ed è sempre attenta alle vicende legate al mondo dell’atletica e della maratona in modo particolare. Le chiediamo se la maratona femminile di casa nostra gode di buona salute.

Direi di sì, considerando la situazione generale. Abbiamo quattro atlete interessanti. La più giovane, Anna Incerti, è una ragazza che sta crescendo e presenta notevoli margini di miglioramento. Poi Rosalba Console, la Iassini e infine Valeria Straneo, un’autentica sorpresa con il suo ottavo posto alle Olimpiadi di Londra, un piazzamento inatteso che conforta.

Meglio di lei, per capirci?

Sicuramente chi ho citato, in termine di crono, ha fatto meglio ma ragioniamo di  altri tempi. Parliamo di 20-30 anni or sono. Se invece ci riferiamo ai risultati, il miglior piazzamento nella maratona olimpica resta sempre il mio 6° posto a Seul. Chiaramente non si possono fare confronti. C’è molto da lavorare.

La nostra atletica è in crisi di talenti…

Purtroppo da qualche anno viviamo momenti bui. Sulle motivazioni che hanno determinato questa situazione se ne sono dette e se dicono tante. La cosa da fare subito è quella di lavorare sodo nelle scuole, indirizzando i nostri giovani a scegliere una determinata disciplina con passione e impegno. Non è certo facile, coi tempi che corrono, trovare ragazzi disposti a fare tanti sacrifici. Il nostro è uno sport duro. Non è come rincorrere un pallone e calciarlo.

Leggi anche:

Il bianco di Vercelli torna a risplendere
Mete a profusione per l'Union Versilia
Calcio e denaro, fra regole e deroghe
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: