Settanta milioni davanti alla tv

Stasera ad Haarlem si ripete la sfida tra teutonici e italiani, stavolta alle prese con lanci e mazze in ribattuta. L’Europeo di baseball in terra d’Olanda entra nel vivo: la seconda fase è quella che dà l’accesso alle finali.

Mazzieri, il manager degli azzurri, sta mantenendo le promesse espresse nel video di SportivamenteMag: l’Italia al momento è l’unica squadra imbattuta (cinque vittorie su cinque), un bel viatico per affrontare i tedeschi con il morale a mille. Ma le due squadre si conoscono a memoria e la partita in programma alle 19.30 non è priva di insidie, anche se l’Italia parte favorita. Da tener d’occhio Luke Sommer, pitcher mancino e il giovane talento (19 anni) Maximillian Kepler. La sfida porta con sé tutto il fascino di una rivalità sempre molto accesa e gli azzurri si sono preparati per questo incontro con una giornata di riposo rigenerante (a parte gli otto lanciatori).

A seguire, domani, sempre ad Haarlem, l’Italia affronterà la Repubblica Ceca, autentica sorpresa di questo Europeo. Poi sabato 15 a Rotterdam, la partita più importante, con i padroni di casa dell’Olanda.

Primeggiare in Europa in uno sport in cui l’organizzazione è il viatico per il successo fa ben sperare per il futuro del nostro Paese, anche se dispiace che i media ignorino quasi del tutto il campionato continentale e i suoi protagonisti.

Forse in caso di vittoria lunedì, Mazzieri e gli azzurri avranno qualche trafiletto e magari qualche colonna. Nel frattempo Eurosport tv ha calcolato un pubblico potenziale planetario di 70 milioni spettatori.

Una bella cartolina per il baseball. Saranno tutti asiatici?

Sayonara!

Leggi anche:

L’agendina delle due ruote (16-17 giugno)
Torino di nuovo Capitale
In favore di corrente, per una volta
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: