Alex, il primo barbecue non si scorda mai

Alex Del Piero è subissato di inviti da parte dei nuovi compagni di squadra, fanno a gara per averlo ospite di una grigliata in zona Sidney. Vincerà quasi sicuramente il capitano Terry McFlynn, per altro destinato a non giocare, viste le ipotesi formulate da chi se ne intende, il sito calciomercato.it.

Va detto che lo stesso McFlynn, con sano realismo, ha già anticipato a The Sidney Morning Herald, il quotidiano locale, il passaggio di consegne, dichiarando: “se l’allenatore deciderà di affidare la guida della squadra a Del Piero sosterrò al 100% la scelta del club”.

Imbarazzanti le dichiarazioni che giungono dall’Australia, mondo sottosopra, veramente down under: “Del Piero è tra i migliori – ha detto Brett Emerson, centrocampista del Sidney, che vanta esperienze nel calcio europeo (Feyenoord e Blackburn) –  ha ottenuto tutto nel mondo del calcio, ha vinto la Coppa del Mondo, campionati, è semplicemente un giocatore eccezionale. Lo ammiro per i successi e le sue capacità”.

Il campionato australiano (A league) comincia il 5 ottobre. Del Piero esordirà con la maglia degli Sky Blues in casa del Wellington Phoenix, l’unica squadra neozelandese iscritta al campionato aussie che vede al via 10 squadre che si affronteranno a turno per tre volte.

Il torneo è articolato in 27 giornate. Punti come da noi, 3 incaso di vittoria, 1 per il pari. Alla fine della regular season quattro squadre, le prime classificate, vanno ai play-off. Prima e seconda classificata si sfidano per decidere chi è la prima finalista. La perdente sfida la squadra vincente degli spareggi che coinvolgono anche le squadre che occupavano dal terzo al sesto posto nella regular season. Finalmente la finalissima.

Il Sidney ha chiuso malinconicamente la scorsa stagione all’ottavo posto.

Leggi anche:

Dieci euro, palleggio compreso
Educatori ovali dietro le sbarre
Carpi ai vertici per la gioia di Lotito
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: