D’oro i giovani staffettisti azzurri

Fuori strada chi pensa al nuoto, anche se il triathlon, specialità multi sport, debutta con la prova in acque libere. Agli Europei di Aguilas, Spagna, gli azzurri Elena Maria Petrini (TD Rimini), Andrea De Ponti (Friesian Team), Giorgia Priarone (TD Rimini) e Davide Uccellari (GS Fiamme Azzurre) hanno vinto ieri il titolo europeo Under 23 in staffetta.

Un quartetto ben calibrato, omogeneo, il nostro, che ha preceduto la Russia e la Gran Bretagna in un lotto di dieci formazioni molto agguerrite.

Ottima in avvio l’Italia, con Elena Petrini che ha dato il cambio in terza posizione mentre la Russia si isolava in testa. Ha tenuto bene Andrea De Ponti, che ha chiuso la sua frazione in quarta posizione dando modo alla penultima frazionista, Giorgia Priarone, di passare il testimone in seconda posizione a Davide Uccellari. E qui già si profilava il podio.

Rimaneva da vedere di che colore sarebbe stata la medaglia. Un interrogativo brillantemente risolto da ‘Uccio-Dottor Serpente’, autore di un’ultima frazione entusiasmante. Il ragazzo modenese – farà 21 anni l’11 ottobre – non solo ha raggiunto il russo Denis Vasieliev, ma lo ha superato andando a vincere in perfetta solitudine.

Alle sue spalle Vasiliev, l’inglese Thomas Bishop e lo spagnolo Mario Mola, che ha mancato di poco il podio nonostante l’incitamento dei connazionali.

Bravissima anche Lisa Schanung (Bressanone Nuoto) che nella prova di Coppa Europa Junior disputata in mattinata ha vinto la medaglia d’argento.

Leggi anche:

Sports Days, Woody Allen non c’entra
Giuseppe Saronni non gioca, presenzia
Benessere in più al parco? Una risposta dal badminton
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: