In diretta dallo Spread

Egregio direttore,

so che è tardi e la partita sta per incominciare, ma ho aspettato fino  all’ultimo minuto nella speranza che non ci fosse bisogno di un mio chiarimento. Non è andata così, la gente continua a tirarmi in ballo e  allora ho deciso di scriverle per chiedere spazio sul suo importante e seguitissimo magazine.

Le scrivo per smentire una volta per tutte la notizia secondo la quale il mio futuro dipenderebbe dalla partita Italia-Germania di questa sera.  Io con il calcio non ho nulla a che vedere. Non lo seguo, non lo vedo e non mi piace. L’unico gioco che  conosco è quello che si fa in Borsa.

In queste ore ho letto che potrei scendere se Balotelli fa un gol, salire se lo sbaglia, sgonfiarmi per una parata di Buffon, gonfiarmi per una sua eventuale papera. Sono stupidaggini, caro direttore, illazioni senza fondamento. Bastassero un gol o una parata a farmi scendere, allora sì che farei il tifo. Ma non è così. Purtroppola  Merkele Monti fanno un altro sport, una specie di tiro alla fune. Ma il brutto è che la fune sono io.

Caro direttore, mi perdoni lo sfogo, ma visto che faccio già la fune, non vorrei fare anche il pallone e essere preso a calci e insulti tutta sera. È già dura così, mi creda.

Cordiali saluti e comunque in bocca al lupo per la partita.

Lo Spread

 

Leggi anche:

Il saluto rumeno di Radu
Jordan, non buttarti via, desisti
Niente più girello, facciamo da soli
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: