LEGAL-MENTE (Quando l’avvocato è uno sportivo)

 

Cerchio

Perfezione da compasso

E’ il punto fermo che chiude la frase.

 Che l’udienza abbia inizio.

 La testa non deve girare

Il capo d’accusa si flette da un lato

Mentre l’occhio mira il suo bersaglio.

 La giuria siede alla destra del padre.

 Obiettivo, l’obiettivo

E’ la messa a fuoco

Dare corda al punto giusto senza scottarsi.

 La difesa non è pacifista.

 Faretra e arretra

Tende il parabraccio in tutela

Mentre la freccia viene scoccata.

 Atto di citazione, nell’eccitazione della riuscita.

 L’aria si taglia

Il coltello raggiunge la meta

E imprime la colpa in un calco di gesso.

 L’arringa se ne lava le mani.

 Colpevole. 10 anni.

 Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

Avvocati, non diciamo cazzate.

Leggi anche:

Indigestione domani in tv
Bridge - Terence Reese un campione geniale
Psicopedagogia e sport s’incontrano
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: