Mai più tennis sotto le stelle

Il grande tennis va ricoverato al coperto. La sentenza, senza appello, viene dai grandi network televisivi che non sopportano più che le finali dei tornei del Grande Slam si prolunghino, causa pioggia, al lunedì. Il fatto riguarda non solo Roland Garros di questi giorni, ma le ultime tre finali degli Us Open, con il calendario prolungato. E pure gli Internazionali di Roma, quest’anno. Passi per qualche interruzione del gioco per la pioggia, ma il prolungamento della finale parigina al pomeriggio di oggi (successo di Nadal in 4 set, 6-4; 6-3; 2-6; 7-5 il punteggio) ha fatto imbestialire chi paga: France Television, ad esempio, investe 12 milioni di euro sul Roland Garros, e sul pianeta il torneo viene trasmesso in 218 Paesi, con 7 mila ore di trasmissione e 3,3 milioni di contatti tv.

Che il cielo di Parigi domenica buttasse pioggia lo si sapeva sin dal mattino, ma per esigenze televisive nessuno ha azzardato di anticipare la finale. L’avessero fatta iniziare a mezzogiorno si sarebbe conclusa entro ieri. I network televisivi badano agli orari di diffusione, non s’interessano di climatologia, al massimo si premuniscono contro il maltempo pagando forti premi assicurativi che li compensino dei rinvii.

I padroni dello sport in tv anno già fatto sapere che sono stufi di dipendere dai capricci della meteorologia. L’invito a tutti è di regolarsi come gli australiani e i britannici. Gli Australian Open vanno in scena, con una copertura mobile, dal lontano 1988; pure Wimbledon ha un “tetto” già da due anni fa.

A Parigi sembra che la copertura sia disponibile a partire dal 2017, quando il nuovo Roland Garros annoterà un campo centrale dotato di tetto ritraibile, tipo Wimbledon. Negli Usa sono alle prese con l’investimento, decisamente alto per una copertura mobile: oltre 100 milioni di dollari per dotare di un tetto lo stadio dedicato ad Arthur Ashe, che ospita sino a 23mila persone. Gli americani meditano di costruire una copertura per il vecchio campo centrale, attualmente non utilizzato.

Leggi anche:

Pastette olimpiche
Simone Ragusi (pt.6) - Domenica sono sulla Rai
Milanisti, la festa è finita
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: