Me la fate dirmela una cosa?

Il tormentone di Massimo Ferrero, che Maurizio Crozza ha reso personaggio ben aldilà della macchietta che è, dà il titolo a un e-book che racconta il presidente della Sampdoria attraverso la sua vita e i suoi miracoli. Tutto molto cinematografico, secondo copione

Da quando lo prende in giro Maurizio Crozza, che l’ha fatto diventare un “must” della sua trasmissione – “Crozza nel Paese delle Meraviglie” -, Massimo Ferrero ha attirato su di sè una serie di curiosità. Gli interrogativi si sprecano: sarà proprio come lo presenta Crozza? Parlerà davvero così? Ci è o ci fa, come dicono a Roma, città che gli ha dato i natali e lo ha reso giallorosso accanito prima di diventare, chissà come, blucerchiato doc?

A queste domande risponde un breve, divertentissimo e-book che ha come titolo uno dei tormentoni di Ferrero-Crozza: “Me la fate dirmela una cosa?”. È un libro semiserio, che raccoglie un’indagine approfondita sulla vita del presidente della Sampdoria, ma anche aneddoti divertenti delle sue esperienze nel mondo del cinema. Con qualche suo “allargarsi” come quando cita nella biografia ufficiale, riportata nel suo sito, di aver fondato nel 1995 a Cuba la Scuola di Cinema (ICAIC) che esiste a L’Avana dal 1959.

Una curiosità tra tutte: come e quando è nato il soprannome di “Viperetta” con cui è famoso a Cinecittà. Ferrero racconta che è stata Monica Vitti ad affibbiarglielo. Questo e-book lo smentisce e rivela la verità. Che ovviamente non vi sveliamo, ci mancherebbe.

L’autore non si è firmato col suo nome. È persona molto vicina a Ferrero ma ha preferito apparire con il cognome Doria, in omaggio alla squadra blucerchiata e alla frase storica che appartiene al repertorio di Ferrero: “Doria sempre!”. Di nome fa Sandra. Sandra Doria.

Gianni Poli

 

————————

“Me la fa dirmela una cosa”, di Sandra Doria – e-book, Euro 3.99 – Giv Editore

Leggi anche:

I am what i am (e va bene così)
Mtb, incontri nella notte
Rossella, giustizia è fatta
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: