Tifano tutti per Lulù

Domenica a Morimondo va in scena, una cronocoppie riservata alla categoria Master (FCI e vari Enti). La promuove il locale Rotary Club, la organizza il Velosport Abbiategrasso. Il gol è ultimare la raccolta fondi per dotare Luisa di una handbike molto particolare

Domenica a Morimondo, a un passo da Milano, tutti corrono contro il tempo – in ogni senso – per aiutare Luisa Pasini, per gli amici Lulù, tetraplegica grave dopo il tremendo incidente del marzo 2013 che le ha tolto l’uso degli arti inferiori e ha in parte compromesso il controllo delle mani. Lulù è una donna tostissima, non si è persa d’animo e ha continuato a frequentare il ciclismo, lo sport che ama, in handbike. Con coraggio e caparbietà si è laureata, lo scorso anno, campionessa italiana in linea e a cronometro, e a chi le chiedeva quali fossero le sue ambizioni per il futuro accennava a un sogno: poter disporre di una handbike particolare, a misura delle sue esigenze. Gli amici hanno avviato una sottoscrizione, hanno aperto un conto, hanno usato il passaparola per raggiungere quanto occorre: 8 mila euro per allestire una handbike più manovrabile in curva, dove Luisa fatica enormemente a controllare il mezzo attualmente a sua disposizione.

Perché il sogno di Lulù si realizzi tutto dipende dalla somma che si raccoglierà domenica attraverso le iscrizioni al “Rotary Morimondo bike day”, gara a cronometro a coppie, benefica, riservata alla categoria amatoriale master, senza dimenticare la generosità del pubblico presente all’evento, la cui organizzazione è affidata al Velosport Abbiategrasso, sodalizio di notevole esperienza. Il “Velo”, così lo chiamano nell’Abbiatense, è nato nel lontano 1948 e si è distinto, aldilà dei successi dei suoi tesserati  – nel tempo oltre 1.700 con 1.650 successi all’attivo, quattro di loro sono arrivati al professionismo – nella realizzazione accurata di 350 eventi ciclistici.

Gianni Bugno del “Velo” è il presidente onorario.

La partecipazione al “Rotary Morimondo bike day” è aperta ai tesserati Master FCI e vari Enti e Consulte riconosciute dal CONI.

Il ritrovo è fissato dalle ore 7,30 a Morimondo con partenza alle ore 9,30. Il percorso con partenza e arrivo dall’Abbazia di Morimondo si sviluppa nella valletta verso Ozzero per poi transitare sulla Strada provinciale Est Ticino per Km 8.

Info e iscrizione info@velosport.it

 

Gianni Poli

 

Leggi anche:

“Lombardata” del 24 Maggio
Mediaticamente – Le donne non latitano
La scherma e i bisogni speciali
PDF24    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: