“Cosa Buffa” le Olimpiadi del 1936

Il noto affabulatore televisivo Federico Buffa si è cimentato con successo nel ruolo di attore tenendo banco per tre serate (tutto esaurito) al milanese Teatro Menotti sulle vicende dei Giochi cari a Hitler. Ora lo attende una tournée in Italia, con date e luoghi da definire

Davanti agli occhi di Hitler, nello sconcerto delle centomila braccia tese nel saluto nazista dello stadio olimpico di Berlino e sotto l’ineffabile sguardo delle cineprese di Leni Riefenstahl, regista ufficiale del Reich, Jesse Owens vince quattro medaglie d’oro nell’indifferenza delle istituzioni (il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt nemmeno si complimenterà) mentre il coreano Sohn-Kee-chung sarà costretto a vincere la maratona con i colori del Giappone, in nome dell’Asse.

Grandi storie e grandissimi personaggi che hanno fatto, disfatto e rifatto la storia dello sport (e non solo), soprattutto quando i Giochi Olimpici di Berlino del 1936 li hanno posti all’onore del mondo.   Un’edizione dal fascino unico Berlino ‘36 che Federico Buffa ha raccontato al Teatro Menotti di Milano per tre sere consecutive la scorsa settimana. Tutto esaurito e grandi applausi (meritati).

In “Le Olimpiadi del 1936“, scritto da Emilio Russo e diretto da Caterina Spadaro, Buffa è Wolfgang Furstner, capitano della Wehrmacht e direttore del villaggio olimpico, e da quel suo osservatorio racconta di medaglie e di amori, di talento e di guerra, di irriconoscenza e scuse ufficiali. Bravi ad accompagnarlo sul palco Alessandro Nidi per le musiche dal vivo – pianoforte e fisarmonica – e Cecilia Gragnani che canta in tedesco, francese e italiano.

Ben lontano dalle sue performances televisive per le quali va famoso, Buffa si muove sul palco da bravo attore.  Tiene banco pe due ore di spettacolo con una convincente presenza scenica, buon ritmo, e una presa sicura sul pubblico. Testo e musiche, canzoni e immagini – quelle della Riefenstahl – sono utilissime per raccontare la Grande Storia. Uno spettacolo da vedere. Scommettiamo che Buffa quando torna a Sky si annoia?

P.S. Sono previste repliche in tutta Italia, visto il successo milanese, ma non disponiamo ancora né dei luoghi né delle date in cui La grande Tournée avrà luogo. Di certo da primavera in avanti.

Leggi anche:

Donne sole al comando
Scozia di rapina, azzurri senza nerbo
Le aree ben distinte dello sport europeo
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: