Kids Run, gioia già nei preliminari

Il prossimo sabato e i due successivi i Giardini di via Palestro a Milano saranno teatro, dalle 15 alle 18, del “Villaggio Kids Run” con istruttori di corsa, educatori, giochi e un mago che spiega i trucchi. Tutte opportunità gratuite in attesa di correre domenica 12 ottobre

La vera novità della Kids Run, la prova non competitiva riservata ai ragazzini che partirà in coda alla Corsa della Speranza di domenica 12 ottobre, risiede nei preliminari: i tre sabati che la precedono – il 27 settembre, il 4 e l’11 ottobre – i giovanissimi ambosessi accompagnati da almeno un familiare potranno usufruire,  dalle 15 alle 18, all’interno dei Giardini Montanelli (ingresso da via Marina) di un’Area Giochi attrezzata  in cui istruttori e intrattenitori di qualità gestiranno una serie di attività ludico-motorie, all’insegna del divertimento attivo e intelligente. E completamente gratuito. In dettaglio:

1) Laboratorio di Magia
Ambrogio Castiglioni, simpatico illusionista e Ambasciatore Dynamo Camp, incanterà i bambini con le sue magie, cercando poi di insegnare alcuni suoi trucchi ai piccoli ospiti.

2) Arts & Craft
Maurizio Meani – formatore e fondatore de La Piccola Bottega del Disegno – accompagnerà i bambini nell’universo dei fumetti, insegnando loro alcune tecniche sull’uso dei colori, degli spazi e sullo sviluppo di una storia.

3) Giochi di gruppo e Sessioni di Allenamento
Educatori sportivi inizieranno i piccoli ai segreti della corsa senza affanno, tra esercizi e attività ricreative

Nel medesimo spazio sosterà un gazebo per le informazioni sulle due corse e le iscrizioni, la cui tariffa è invariata rispetto alle scorse edizioni (10 euro). La partecipazione potrà essere formalizzate anche nel sito www.lacorsadellasperanza.org. La merenda sarà offerta dal Rotary Club Milano Villoresi.

La Corsa della Speranza, giunta quest’anno alla ventesima edizione e la Kids Run, al debutto, destinano i fondi delle iscrizioni ai bambini oncologici, su due fronti: quello della ricerca attraverso il Passport of Cure dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano e quella dell’assistenza con i progetti di Dynamo Camp.

 

Leggi anche:

Le opportunità, come sempre dispari
Quello della fucilata di Goodwood
Crudeli le lacrime di Crudeli
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: