Dan Chard il vero acquisto dell’Inter

Il potenziamento della squadra nerazzurra passa attraverso le buone scelte di questo britannico chiamato a orchestrare la Global Partnership, la squadra di manager voluti dal presidente Thorir

 

Quasi soltanto ironie ha suscitato il nuovo presidente nerazzurro, l’indonesiano Thorir, ma si è comunque dato da fare per andare oltre la conduzione familiare dei Moratti, dando un assetto manageriale all’Inter. Le mosse più importanti, quelle che portano quattrini utili per fare acquisti (non dissennati), le ha compiute dando vita a Global Partnerships, la squadra di manager che hanno il compito di far crescere l’Inter nello sport business. Perché al cuore non si comanda ma al portafoglio sì. Un buon esempio è la nomina di Dan Chard quale responsabile di Global Partnerships. Lo ha comunicato con orgoglio (legittimo) Michael Bolingbroke, amministratore delegato dell’Inter, che vive Chard come “un valore aggiunto alla divisione commerciale dell’Internazionale FC”. Chard non segnerà dei gol ma produrrà una serie di assist al presidente nerazzuro.

Chard, inglese, sposato, due figli, ha notevoli esperienze di lavoro negli Stati Uniti, in Brasile, Francia, Germania, Irlanda, Grecia e Turchia. Da 17 anni si occupa di sponsorship e brand partnership in ambito sportivo ma si è distinto anche in altri settori (moda, musica, entertainment) a testimonianza di una piacevole poliedricità. Le sue esperienze sono ben diversificate, ha curato campagne marketing e sponsorship per Barclaycard, Coca Cola, Red Bull, Heineken, Sony PlayStation, LG Electronics, Adidas e Bank of America. I suoi primi passi Chard li ha compiuti con un’agenzia di marketing da lui fondata.

Ottimo conoscitore del mondo dello sport e del calcio in particolare, ha collaborato a campagne marketing per gli eventi connessi alla Champions League. Chard si occuperà in particolare delle sponsorizzazioni dell’Inter a livello mondiale, per valorizzare al meglio il marchio, di recente un po’ offuscato.

Che dire di più? Cinque sole parole, le usa anche lui: “Buon lavoro e buona fortuna”.

Di Gianni Poli

Leggi anche:

A Napoli non amano l'Al Wasl
Davide Bargellini – Stop completo dagli allenamenti
Il campionato rivive in zona Cesarini
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: