Gli omofobi contro Dessena, testimone in campo della campagna dei laccetti contro le discriminazioni

Intervista di Paolo Colombo al centrocampista del Cagliari che ha messo i lacci arcobaleno negli scarpini durante la partita contro l'Inter a San Siro


 

Weekend all’insegna della lotta contro l’omofobia nel mondo del calcio e dello sport. Molti calciatori di Serie A e B  sono scesi in campo con i lacci arcobaleno aderendo alla campagna “Chi allaccia ci mette la faccia – Diamo un calcio all’omofobia”, un fenomeno che ha coinvolto diverse società sportive anche al di fuori del calcio.

A San Siro anche il centrocampista del Cagliari Daniele Dessena, nella partita contro l’Inter, ha indossato i laccetti rainbow ed al termine dell’incontro ha rilasciato in esclusiva video un intervista significativa contro l’omofobia.
” Ognuno è libero di amare chi vuole. Chi non capisce è un ignorante.  Io convivo con una ragazza, ho un figlio ma non sopporto nessun tipo di pregiudizio verso gli altri. Chi ha dei pregiudizi è un ignorante,  l’omofobia è ignoranza ! ”
Parole fortissime che hanno trovato il pieno consenso della comunità LGBT, felice che un giocatore per la prima volta in Italia si sia esposto così tanto per la causa gay.
Di diverso avviso alcuni “tifosi ” del Cagliari che hanno insultato pesantemente il loro centrocampista.  Ma ci sono altri calciatori rossoblù che si sono espressi contro l’omofobia.

di Paolo Colombo

Leggi anche:

Lindsey simpatica testona
CARTOLINE DAL 2012 - Le persone sbagliano. Poi imparano e si rialzano.
Il gran momento di Degasperi
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: