Complimenti a RITA!

Il tennis mira a tutelare i bambini che lo praticano, ne ha cura. Lo dimostrano le nuove regole diramate a novembre 2011 dalla Federazione internazionale che ha prescritto le “palline di rallentamento” rosse, arancioni o verdi. Grazie a queste palline gli Under 10 sviluppano una tecnica migliore e si concentrano sulle tattiche da usare in campo, le cui misure cambiano, come sono cambiate da questa stagione le misure e il peso delle racchette.

Non è finita: come ulteriore spinta a tutela della crescita armonica dei piccoli tennisti la federazione ha deciso di rimpiazzare il sistema a eliminazione diretta a favore di  partite multiple che permettano a tutti i partecipanti di giocare lo stesso numero di incontri, usando talvolta il tempo per limitarne la durata, ad agevolare la rotazione dei piccoli.

Veniamo al dunque: come mai raccontiamo queste belle novità solo ora, sei mesi dopo la loro introduzione? Perché un pizzico di orgoglio campanilista ogni tanto non guasta. La Federazione internazionale ha disposto le novità regolamentari su sollecitazioni, garbate ma ferme, della RITA, l’Italian Tennis Research Association, che raduna una serie di maestri che operano presso il Centro Sportivo Kick Off di San Donato Milanese e a Segrate presso il Cus Milano. Bravi quelli della RITA, insomma.

Già che ci siamo, segnaliamo un bel libro sul tennis in erba scritto da Luca Bottazzi, Carlo Rossi e Michele Pisaturo. S’intitola  “Dal bambino al campione ” ed è il frutto di dodici anni di attività e ricerca specifica sugli Under 10 dei già citati maestri RITA. Ospita i metodi che facilitano l’approccio dei piccoli al tennis avendo cura di migliorare le loro capacità motorie, con l’intento di portare il ragazzino a essere il “campione di se stesso”. Vale a dire a dare il meglio che può, senza timore di perdere qualche incontro. Perché le sconfitte capitano e non mortificano chi le subisce se ha fatto tutto quanto era nelle sue possibilità di quel giorno, mai uguale ai successivi e ai precedenti.

Leggi anche:

Il fritto misto non piace ai britannici
Quel mezzo minuto di celebrità
Gemelle con 5 anni di differenza
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: