Caro Sindaco, li hai mandati tu?

Oggi è successa una cosa incredibile. Ero sulla mia solita pista ciclabile, attento a non investire il solito pedone che camminava guardando il cielo plumbeo e gli alberi che perdevano le foglie...

Mi precedeva di circa duecento metri un simpatico motorino che occupava la pista ciclabile viaggiando a una velocità di poco superiore alla mia.

La sensazione un po’ rabbiosa per questo simpatico centauro mi serviva ad alimentare la mia spinta sui pedali, che in questi ultimi giorni è un po’ appannata: in fondo saper trasformare emozioni negative in qualcosa di utile e positivo è una delle cose che apprezzo di più del mio lavoro di Coach.

Mi sorpassano, sulla carreggiata, due supermegamotociclette della Polizia Municipale. In pochissimi secondi raggiungono la mia lepre motorizzata e la fermano.

Non credo ai miei occhi.

Rallento vistosamente: non voglio sostare a vedere la scena come farebbe un pensionato con i lavori in corso, ma voglio vivere tutti gli attimi possibili di questa scena storica.

Passo nei pressi della zona (da sottolineare che i due mitici poliziotti hanno fatto preventivamente uscire il tizio dalla pista ciclabile) con una velocità di pedalata che non tenevo neanche a sei anni, ma in quegli attimi mi sembra di godermi il gol in rovesciata di Pelè in Fuga per la Vittoria vista e rivista al rallentatore.

Impagabile.

Mi rimetto a pedalare con dentro di me una gioia speciale, e con la piacevole sensazione di aver contribuito a questo risultato con la mia precedente lettera.

Non so se sia davvero così, ma mi piace pensarlo: e comunque mi godo il risultato!

Caro Sindaco, visto che ci siamo , perché non chiederti un altro favore?
Possiamo fare qualcosa per tutti questi automobilisti che guidano parlando al cellulare senza auricolare e che giorno dopo giorno rischiano di tirarmi sotto ad ogni curva?

Se vuoi ti posso aiutare: lo dico solo a te, la maggioranza sono gli autisti di quei furgoni di medie dimensioni, spesso sono riconoscibili perché la fiancata è sponsorizzata.

 

Poi se vuoi produrre una bella mazzetta di multe, io mi fermo agli incroci e faccio un po’ di foto. Mi sembra di capire che c’è sempre bisogno di fondi per il Comune. Secondo me in pochissimo tempo tiriamo su un sacco di soldi per pagare le luminarie di Natale.

 

Ci organizziamo?

:)

Leggi anche:

A nuoto nei diritti umani
Lo sport italiano non ha più emigranti
Rudi Garcia, in attesa del nuovo libro
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: