Un triathlon per i bimbi tibetani

Anche Gilberto Simoni in gara sabato a Iseo in staffetta con Andrea Bondanini (nuoto) e Ugo Piccioli (corsa). Gareggiano per garantire una donazione di 10mila euro a favore di Italian Amala

Tre atleti iperspecialisti di buon nome – un ciclista un nuotatore un podista – per un staffetta atipica, che ha in palio una donazione di 10mila euro: nasce così il Charity Match Giving che, all’interno del Triathlon Olimpico Iseo Franciacorta in programma sabato prossimo sulle rive del lago, intende aiutare Italian Amala, una associazione di volontariato impegnata nel sostegno a distanza di bambini bisognosi del Tibet.

Poco dopo le 14 di sabato 13 luglio scatterà da Iseo la seconda edizione del triathlon formato olimpico (1.500 metri di nuoto, poi 40 chilometri di bici e 10 chilometri di corsa a piedi). Oltre 1350 i partecipanti alla prova singola, poi c’è la versione “a staffetta” con formazioni di tre atleti, uno per frazione.

In questo contesto la formazione più attesa è la staffetta Cobat Vipiemme x Italian Amala in quanto schiera tre atleti capitanati da Gilberto Simoni, due volte vincitore del Giro d’Italia, unitamente ad Andrea Bondanini, in prima frazione, medaglia d’argento agli Assoluti di nuoto di fondo nel 2008 sui 25 km. La terza frazione, quella podistica, vedrà in lizza Ugo Piccioli, bronzo agli Europei Master nel 2012.

Cobat significa il consorzio nazionale di raccolta e riciclo di rifiuti mentre Vipiemme è un’azienda che si occupa di accumulatori elettrici. La staffetta promossa da Cobat e Vipiemme rientra all’interno del Charity Program che caratterizza le competizioni del circuito EcoRace di cui il Triathlon Olimpico di Iseo Franciacorta fa parte.

Non sarà comunque una passeggiata per la staffetta di Gilberto Simoni, perché ci sono altre formazioni che si contenderanno la vittoria. Gli unici sicuri di vincere saranno i bambini tibetani perché l’assegno di 10mila euro è già stato staccato a loro favore.

Leggi anche:

Il coming out libera da tutto?
Moleskine Sixteen (part B)
Uno stormo di irriducibili
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: