Uno sguardo all’handbike

A San Pellegrino Terme si è svolta la terza tappa del Giro d’Italia, articolato in nove appuntamenti. Ospite d’onore Ivan Gotti

A San Pellegrino Terme, su un circuito di poco meno di due chilometri, un’ottantina di handbiker si sono sfidati dando vita alla terza tappa del Giro d’Italia di Handbike nel quadro dell’evento denominato “10 Ore di Sport e Solidarietà”. La manifestazione è stata promossa dal comune della Valle Brembana in collaborazione con Promoeventi Sport di Giovanni Bettineschi, garante della qualità organizzativa degli eventi ciclistici in territorio bergamasco.

Gli atelti erano divisi in due batterie, con la formula “45 minuti + 1 giro”.

Prima della partenza degli handbikers c’è stato un giro di ricognizione in bicicletta – una sorta di safety bike – ad opera di Ivan Gotti. L’ex-campione vincitore di due Giri d’Italia ha scortato in bici oltre 50 tra bambini e genitori nell’ambito degli eventi di contorno della manifestazione.

Questi i vincitori nelle varie categorie: in MH1.1 si è imposto Davide Giozet della VC Sommese che ha compiuto 12 giri in 46’45” (25° assoluto) mentre il primo posto nella categoria MH1.2 è andato a Omar Rizzato (GS Giambenini) con 13 giri conclusi in 50’02”. Dominatore assoluto della gara è però stato il compagno di squadra, Roberto Brigo, che ha vinto nella categoria MH2 con ben 17 giri compiuti e il tempo finale di 46’28”. Brigo ha rifilato un minuto di distacco a Sette Pantaleo del VC Sommese che ha chiuso a pari giri ma con il crono di 47’28”. Terzo nella categoria MH2 è stato Mattia Feltrin con 16 giri in 47’31”.

La prima delle due batterie ha visto in gara le categorie MH3 e MH4. A vincere nella fascia MH3 è stato Mauro Cratassa del Circolo Canottieri Aniene con 17 giri conclusi in 47’17” che ha staccato Raimund Thaler del GS Disabili Alto Adige di un paio di minuti; terzo Giuseppe Anfossi della Polisportiva Passo con 16 giri completati.

Nella categoria MH4 vittoria di Fabrizio Caselli del team La Strana Officina Squadra Corse con 17 giri in 49’11” e secondo posto per Diego Colombari della Polisportiva Passo a pari giri ma conclusi in 49’18” che batte allo sprint Marco Re Calegari del team Polha Varese.

Tra le donne netto successo di Rita Cuccuru (categoria WH2) del VC Sommese che ha completato 14 tornate in 47’50” e che si fregia di essersi classificat 16esima assoluta. Piazza d’onore nella classifica femminile a Rosanna Menazzi del Basket e Non Solo Team che ha chiuso 12 giri in 47’35” (prima classificata nella categoria WH1) mentre sul terzo gradino del podio è salita Valentina Rivoira della Polisportiva Passo con 10 giri conclusi e tempo finale in 51’35”.

Per informazioni: www.girohandbike.it

Leggi anche:

Il calcio dei guardoni
Barbara Vellucci – Di corsa sul lungomare, finalmente!
In una sola parola – NelPallone
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: