Veneto sugli scudi nell’hockey inline

Con l’ascesa in A1 dei Sorci Verdi Verona cinque squadre su dieci parleranno un idioma simile. Il Milano 24 Quanta conferma il suo dominio in A1. Una curiosità: i pisani della Polisportiva Molinese allineeranno una squadra in entrambi i campionati maggiori

Si è chiusa la stagione dei campionati seniores di hockey inline. In serie A1 il Milano 24 Quanta si conferma per il secondo anno consecutivo campione Italiano vincendo al quarto incontro il play-off di finale contro i Diavoli Vicenza  di certo non confortati dal pronostico. Avversari degni, in ogni caso.

Dominio in tutta la stagione dei milanesi che avevano iniziato vincendo la supercoppa contro Asiago, per poi chiudere in testa la regular season e aggiudicarsi il campionato. Milano ha uno squadrone costruito per vincere e per lasciare il segno con giocatori italiani di alto livello e stranieri di qualità.

Il campionato di serie A2 ha visto invece prevalere l’H.C.  Sorci Verdi di Verona che ha dominato la classifica lasciando al secondo e al terzo posto due squadre piemontesi: i Draghi Torino e il Novi di Novi Ligure. La squadra veronese porterà così a 5 su 10  i team veneti nel prossimo campionato di A1.

La serie B ha invece promosso tre squadre in A2: i pisani della Polisportiva Molinese, l’Asiago Newts e i friulani del Taurus Buja.

Con il passaggio in A2 la Polisportiva Molinese diventa un team con una squadra sia in A1 che in A2.

Al di là di ciò che la squadra pisana deciderà di fare il prossimo anno, quella della Polisportiva Molinese è sicuramente una realtà sportiva hockeistica di ottimo livello, ma soprattutto di grande passione.

Molina di Quosa è un altro di quei microcosmi che fanno grandi lo sport minore. Un paese appassionato di hockey inline, un team sempre attivo che sta segnando la storia hockeistica toscana e nazionale.

Vivaio ricco di talenti, squadra molto giovane che ha disputato un buon campionato  nella sua prima stagione di A1, ha vinto la coppa di Lega di serie B, ha ottenuto la promozione  in A2 e parteciperà come squadra da battere alla prossima finale del campionato under 20, un buon esempio su come far crescere il movimento hockeistico dell’inline!

di Fabio Brusa

Leggi anche:

Un bel fuori campo
LOMBARDATE di Sport
Sassuolo da riabilitare
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: