Cinque punti da non scordare

Ormai ci siamo: eccoci al termine del nostro percorso insieme.

Quello intrapreso durante queste 13 settimane è stato un viaggio all’insegna del benessere. “Star bene“, d’altronde, è un traguardo troppo importante per la nostra vita di donne, lavoratrici, mamme e runners.

Per questo, abbiamo parlato tanto di flow, uno stato di profondo benessere psicologico in cui mente e corpo lavorano in piena armonia; il momento magico dei campioni nello sport, un attimo di intensa felicità nella vita di tutti i giorni.

Entrare in flow, come si dice in gergo, significa accedere a uno stato di grazia che promuove divertimento, serenità ed efficacia: i presupposti di una prestazione eccellente.

Come riuscirci? Vi ricordate i 5 punti da cui siamo partiti?

  1.  Pensate all’Avon Running come a un regalo che vi state facendo
  2.  Chiedetevi perché volete esserci
  3.   Non improvvisate: la corsa va preparata
  4.   Puntate in alto ma sempre con i piedi per terra
  5.   Il divertimento è una conquista: divertirsi è l’unico impegno

In bocca al lupo!

 

—————————————————————————————————————————————————-

MARISA MUZIO
In gioventù nazionale di nuoto, psicologa, affianca all’insegnamento e alla ricerca universitaria l’attività professionale nell’ambito della psicologia dello sport e delle organizzazioni. Ha ideato e coordinato con Sandro Gamba, dal 1996 al 2011, il primo Master in Italia in Psicologia dello Sport. Trasla le esperienze dello sport di alto livello alla realtà aziendale, dando vita allo Sport Outdoor Training® e al Coaching by Action®. Mental Trainer di squadre nazionali e di atleti di alto livello, è nominata “Psicologa dell’anno 2008” . È Project Leader di Flow For Excellence, un movimento culturale e professionale orientato alla promozione di benessere e prestazioni eccellenti nello sport e nel business.
Vedi il sito www.marisamuzio.it

LUCA ARGENTON
Psicologo, è dottorando di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Milano-Bicocca, dove collabora con il “Centro Studi per le Scienze della Comunicazione” (CESCOM). Svolge attività di ricerca, formazione e consulenza in ambito aziendale e sportivo. È Project Leader, insieme a Marisa Muzio, di Flow For Excellence, un movimento culturale e professionale orientato alla promozione di benessere e prestazioni eccellenti nello sport e nel business.

Leggi anche:

Rossella, il futuro è suo
Blatter, le malefatte (e le fatte male)
Aria buona soprattutto in internet
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: