Balotelli, un tipo influenzabile

Secondo la rivista “Time” il Mario rossonero e l’altro Mario (Draghi) sono i due italiani che compaiono nell’elenco delle 100 persone più influenti al mondo nel 2013. Dev’esserci un errore oppure valgono solo le apparenze

La Gazzetta dello Sport ne ha fatto l’apertura odierna del giornale (quello rosa di carta e pure il sito, sino all’ipotesi di Zenga al posto di Stramaccioni) e non credevamo ai nostri occhi: Mario Balotelli inserito nell’elenco deile persone Top al mondo, vale a dire i 100 uomiini e donne quest’anno più influenti secondo l’autorevole rivista Time.

L’altro italiano che compare nell’elenco di Time è più logico, si chiama Mario Draghi, grande capo della BCE. Tra i personaggi più noti, comprensibilmente influenti, figurano Papa Francesco, Barack Obama, la First Lady Michelle e la power couple della musica Jay-Z e Beyoncè.

Incuriositi, abbiamo allungato l’occhio sugli altri sportivi influenti, giusto per capire: per il 2013 tra i Top 100 compaiono il cestista dei Miami Heat LeBron James, la tennista cinese Li Na, la sciatrice Lindsey Vonn. C’è anche Travis Tygart, direttore generale dell’Usada, l’agenzia antidoping statunitense oggi molto popolare perché ha incastrato Lance Armstrong.

Convinti come siamo che la scelta sia caduta su Mario Balotelli per sbaglio, abbiamo cercato di capire che cosa avesse indotto in errore i giurati di Time. Pare che lo abbiano considerato il calciatore di colore che più di altri si batte per contrastare gli episodi di razzismo nel calcio, ma evidentemente non hanno considerato le provocazioni che lui stesso mette in atto quando non gradisce le tifoserie avverse.

Sin qui Balotelli si è dimostrato un calciatore con un potenziale notevole (ancora inespresso) e come giovane uomo non ha dato grandi prove di sé. Lo dicono maestro di freccette, grandi interprete con l’autoscontro, capace di autolesionismi in casa (incendi e piccoli incidenti domestici). Lo dicono impuntuale e fortemente inaffidabile, ma saranno tutte maldicenze. A noi risulta un soggetto fortemente influenzabile, che la marcata timidezza rende talvolta aggressivo.

Non abbiamo mai verificato un errata corrige di Time, ma potrebbe anche succedere. Non ce ne meraviglieremmo.

di SportivamenteMag

Leggi anche:

Questione di cuore, il resto va da sé
Ganna, problemi al soprassella
Quando il calcio non sostava in farmacia
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: