Baseball e softball si tengono per mano

Varata ieri la World Baseball Softball Confederation che gestirà il tentativo congiunto di baseball e softball di riammissione al programma olimpico. In arrivo il Premier 12, torneo planetario che vedrà la luce nel 2015

Nella giornata che ha riconfermato per acclamazione il nostro Riccardo Fraccari, numero uno della Federazione italiana baseball e softball dal lontano 2001, alla guida della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), un importante accordo è stato siglato con la ISF, la Federazione Internazionale Softball, di cui  è presidente Don Porter.

Le due Federazioni internazionali hanno infatti dato vita alla World Baseball Softball Confederation  (WBSC), l’ente che gestirà il tentativo congiunto di baseball e softball di riammissione al programma olimpico.

La WBSC ha incassato il sostegno incondizionato di NPB (Giappone), KBO  (Corea), CPBL (Taiwan) e ABL (Australia), le leghe pro che da oggi sono  associate alla IBAF.

Anche Bud Selig, il Commissioner della MLB (Major League Baseball), pur non potendo intervenire di persona, ha fatto sapere tramite un video il proprio supporto per riottenere a presenza di baseball e softball a livello olimpico.

La IBAF ha infine annunciato che nel 2015 inizierà il Premier 12, torneo riservato alle migliori 12 nazioni al mondo. “Possiamo per ora solo dire che la prima edizione si giocherà in Giappone”, ha detto Fraccari, confortato dalla presenza del Commissioner della NPB  Kato.

Leggi anche:

Simone Ragusi (pt.4)
Settanta milioni davanti alla tv
Il calcio è migliore di quel che appare
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: