In una sola parola – SportiviMemorabili

Spazio settimanale dedicato a chi si è distinto nello sport, nel bene e nel male, avendo a cuore i suoi presupposti e i suoi valori

Ci sono luoghi che vengono ricostruiti per un futuro migliore e portano il nome di vite passate che non si dimenticano. Il prossimo 22 giugno L’Aquila diventerà la prima città d’Italia a dedicare una piazza a Marco Simoncelli. Il piazzale sarà dedicato anche a tutti i motociclisti scomparsi sulle strade con una stele. In una sola parola:”PassatoPresenteFuturo”

Il presidente del Comitato italiano paralimpico Luca Pancalli non ha alcuna intenzione di arrendersi, vuole portare avanti il suo progetto d’integrazione tra mondo olimpico e paralimpico.“L’obiettivo della confluenza non e’ stato archiviato con la mia sconfitta alle elezioni del Coni – afferma Pancalli – Continuerò a perseguire questo intento con il presidente Malagò. Unire i comitati olimpico e paralimpico ci porterebbe nella storia, nessuno in Europa c’è ancora riuscito. Ma è un percorso che si compie in anni”. Io penso che Pancalli riuscirà anche nel suo intento, ma gli atleti, lo sport, noi siamo pronti a questa coesione? In una sola parola:”Dubbi&Perplessità”

Abbiamo sempre avuto una buona tradizione nei tuffi, questa settimana devo dare spazio alla doppietta d’oro di Maria Marconi ai Campionati italiani indoor. L’atleta delle Fiamme gialle ha vinto il titolo nel trampolino da 1 m con 283,10 punti, non contenta ha poi concesso il bis, in coppia con Bertocchi, nel sincro da 3 m (267,60 punti). In una sola parola:”BuonSangueNonMente”

Vamos!!! Grazie Fernando, per l’ottima vittoria nel GP di Cina, la formula uno è tornata a colorarsi di rosso, ma cosa più importante gli avversari iniziano a capire il valore del binomio macchina-pilota, ad avere paura. In una sola parola:”FacciSognare”

Ci sono movimenti che sei abituato a fare, li provi in allenamento, in gara ti riescono alla grande, specie se ti chiami Kobe Bryant, poi la sfortuna arriva e aggirando un avversario ti rompi li tendine d’ Achille. Kobe è stato operato e dovrebbe rimanere fuori per un bel pezzo, ma siamo sicuri che abituato alla sfide, non ci deluderà nemmeno stavolta e tornerà in campo. In una sola parola: “TiAspettiamoCampione”

Leggi anche:

L’agendina delle due ruote (2-3 giugno)
I molti meriti del Blue Team
Un Buffon d’altri tempi
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: