1936 Salomonica doppia Maglia Rosa

Gepin Olmo

Conferma del giovane Bartali come dominatore assoluto, che a L’Aquila impose ancora la sua supremazia in salita, conquistando definitamente la Maglia Rosa e accendendo l’entusiasmo dei tifosi, affascinati dallo spirito del campione, combattivo in corsa e polemico in ogni frangente Non fu da meno Gepin Olmo, fresco recordman dell’ora, vincitore di dieci tappe, secondo in classifica a poco più di due minuti da Bartali.

Novità assoluta fu la cronoscalata del Terminillo che a sorpresa vide il successo di Olmo.

La mancanza di apparecchi per l’individuazione dell’esatta posizione del corridore sulla linea d’arrivo, costrinse la giuria a decretare molte volte il pari merito tra i diversi corridori. Al termine della Roma-Napoli Bini e Olmo si trovarono con lo stesso tempo e identico punteggio senza possibilità di decretare una priorità. Salomonicamente la Maglia Rosa fu assegnata ad entrambi e i due ripartirono insieme con le insegne del primato.

Leggi anche:

Il rugby che verrà (nel 2022)
Venti sterline di morbidezza
Il giorno di Raffa, il suo outing
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: