Mediaticamente – Sotto tono gli sport invernali

Gli sport invernali s’identificano principalmente nello sci (slalom, gigante, ecc.) mentre meno note sono le discipline che hanno portato spesso il nostro Paese sui più alti gradini del podio nel mondo. Dimenticare lo slittino o lo sci di fondo oppure lo snowboard sarebbe un’omissione grave nei confronti di decine di atleti e tecnici che quotidianamente si spendono per i colori nazionali.

La Federazione italiana sport invernali ha portato al successo una serie di atleti con risultati eccezionali che SportivamenteMag non ha dimenticato di onorare, in termini di vittorie parliamo di numeri superiori agli stessi anni di Tomba o della Valanga Azzurra. In questo 2013 si è svolto un Mondiale sulle nevi di casa (Val di Fiemme) ma il circuito mediatico non è stato prodigo di attenzione.

Siamo ad un anno dalle Olimpiadi di Sochi che, visto l’andamento come cantava Battisti, scopriremo solo vivendo.

Il giorno di analisi è il 29 marzo quando il circuito bianco mondiale ha praticamente esaurito la stagione, ad esclusione di un paio di appuntamenti ; freestyle (20-26 aprile) in Sierra Nevada e 15 aprile sci velocità in Svizzera. Da notare che nella settimana si sono svolti i Mondiali militari di sci in Francia (quasi tutti i nostri atleti appartengono a corpi militari ) dove l’Italia è risultata seconda nel medagliere con 24 medaglie complessive e 11 ori .

In questa settimana cominciano i campionati italiani di tutte le discipline sciistiche . Vediamo cosa scrivono i nostri giornali sportivi.

Nelle 26 pagine del giornale piemontese pochissime tracce di sci (in questo caso alpino ). Pagina 24 segnala tra il tutto notizie un raduno di ragazzi al Sestriere e la scomparsa di Strel campione sloveno. Nella prima pagina molto calcio e poco automobilismo con F1 e guida agli acquisti per le quattro ruote. Seguono 20 pagine dedicate al calcio prima di arrivare agli altri sport.

La scelta cade sull’edizione verde (nord) con la speranza di trovare spazi dedicati allo  sci. Nelle 23 pagine successive non ci sono notizie relative agli sport nella neve. Da pagina 19 si parla cambiando argomento rispetto al calcio, il basket prevale come sport con maggiore spazio.

Due pagine 21 e 20 dedicate all’informazione delle case automobilistiche che propongono i loro modelli. In prima pagina piccolo spazio per annunciare all’interno l’intervista a Datome della Roma basket. Poi calcio in esclusiva. Da notare per i lettori di Sportivamentemag una intera pagina di inchiesta dedicata alla lotta al razzismo nel calcio (pag 11). Spiccano le dichiarazioni di Platini rivolte ad aumentare la fermezza contro il fenomeno del razzismo.

La “rosea” di venerdì 29 marzo si apre con una prima pagina interamente dedicata al calcio e con un richiamo all’inchiesta del quotidiano a firma di Marco Iaria sulla preoccupante situazione finanziaria della Serie A. Lo spazio per il pallone prosegue fino a pagina 26, quindi si cominciano a trattare, in successione, ciclismo, sport motoristici, basket (2 pagine), tennis, rugby e pallavolo.

Per trovare contributi sulle discipline invernali è necessario spostarsi nella sezione “Tuttenotizie & Risultati”, con le medaglie conquistate dagli atleti italiani ai Mondiali militari (Mondiali militari. Oro Razzoli e Azzola) e lo stato di salute dell’azzurra Raffaella Brutto, fratturatasi una clavicola durante la gara di Coppa del Mondo di snowboard di Sierra Nevada (Snowboard: Brutto operata).

Un riquadro a parte, però, è per la morte dello sciatore Boris Strel, primo atleta sloveno a vincere una medaglia d’oro nello sci alpino. Tralasciando le rubriche che arricchiscono l’offerta della “Gazzetta”, passiamo all’edizione della Lombardia, nella quale risalta la cornice per il “Rewoolution Raid Winter” 2013, spettacolare evento multidisciplinare dominato nella seconda tappa della categoria Amatori dagli X-Max Bergamo (Rewoolution Raid, 54 squadre in gara. X-Max Bergamo vince tra gli Amatori).

Per la consueta ricerca sui portali online dei giornali esteri, questa settimana abbiamo scelto “Le Monde” (Francia), “The New York Times” (Stati Uniti) e “The Guardian” (Regno Unito). Purtroppo, il 29 marzo non sono state pubblicate notizie sugli sport invernali. In merito al resto della settimana, se da un lato il quotidiano statunitense ha inserito alcuni aggiornamenti su eventi di snowboard e pattinaggio sul ghiaccio, dall’altro lato né la testata britannica, né quella francese hanno dedicato spazio agli sport invernali.

di Simone Chiodo e Beniamino Franceschini

Leggi anche:

Provaci ancora, Snoopy
Scatti di sport (d’autore) – La foto memorabile
Gli Europei di qua e di là
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: