Formula 1, niente spartizioni tv

Strana e costosa la torta dei GP 2013 perché tra gli eventi più appetitosi solo quello di Monza è stato acquisito da Rai in diretta e in chiaro a una cifra non certo conveniente. Qualcuno pagherà

Le anime candide, dette anche anime belle, erano convinte che Sky cedesse la metà dei “suoi GP” (li ha comprati e pagati a quel volpone di Ecclestone un sacco di soldi, 48 milioni di euro) alla Rai a una cifra conveniente, una ventina di milioni di euro. E che il pacchetto di 9 gran premi in diretta e in chiaro includesse “tutta l’argenteria”, vale a dire Monza, Montecarlo, Spa e Silverstone.

A conti fatti, in diretta e di pregio assoluto è rimasto il solo appuntamento di Monza e altre otto opportunità (Cina, Spagna, Canada, Ungheria, Singapore, Giappone, Usa e Brasile). Negli altri appuntamenti i dirigenti Rai hanno messo nel conto e individuato parecchi altri gran premi come “favorevoli”, per la differenza di fuso che agevola chi li trasmette in differita, senza costringere lo spettatore a levatacce.

Ognuno la racconta come meglio gli pare, ma dell’intelligente spartizione di cui si vociferava da dicembre, quando Sky ha messo sul piatto le sue offerte, non c’è traccia. Intanto si parla di una cifra consistentemente superiore (25 milioni di euro) e con pochi pezzi pregiati.

L’affare, manco a dirlo, lo ha fatto Sky che metterà in campo 30 ore di trasmissione per ogni week end, con un’offerta fantasmagorica dal punto di vista produttivo e di contorno (che la Rai nemmeno si è sognata in questi anni di elaborare).

Adesso molto dipende da come si comporterà la Ferrari. Dovesse andare alla grande, come ci si augura, le proteste dei tifosi della Rossa si farebbero vibranti, visto che gioire a scoppio ritardato non piace a nessuno.

La bellezza di questo gioco è che Sky ha l’esclusiva della Formula 1 fino al 2017. La nostra sensazione è che i dirigenti di viale Mazzini che si occupano di acquisizioni sportive saranno ben presto avvicendati (o, meglio, rottamati).

di SportivamenteMag

Leggi anche:

Il nostro calcio continua a perdere
FMX: nacnac, trick e back flip
90 anni sul ghiaccio, 32 scudetti
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: