L’agendina delle due ruote (19-20 maggio)

MONDIALE Motocross – Brasile – Beto Carrero 20 Maggio 2012

Seconda tappa oltreoceano per il campionato del mondo di Motocross.

La tappa Messicana si è appena conclusa, vediamo com’è andata.
L’organizzazione del circuito pare subito quantomeno approssimativa: terreno molto secco e gran polverone fanno desistere i piloti dal provare il sabato, lasciando spazio solo alle wild card locali per un breve momento di gloria.
Anche la regia tv è davvero molto scadente, tanto che spesso durante le gare viene persa la testa della corsa e addirittura in un paio di casi non viene inquadrata la partenza dal cancelletto.
Tutto questo non impedisce lo svolgimento della gara e un’ottima prestazione in mx1 del nostro campione Cairoli che si impone in gara 1 ed arriva terzo in gara 2 solo perché nella foga di conquistare l’ennesima vittoria scivola e perde posizioni, compiendo poi la solita magistrale rimonta.
Secondo per due gare Desalle, vero contendente al titolo di campione.
Ottima seconda gara del redivivo Philippaerts che torna finalmente alla vittoria.
In MX2 continua il solito monologo di Herlings all’ennesima doppietta stagionale, ha accumulato ad ora ben 40 punti di vantaggio su Van Horebeek, secondo in classifica tallonato ad un solo punto da Searle che ottiene in Messico due secondi posti.

Questi gli orari per la gara di domenica in TV:

SPORTITALIA

Ore 17 GARA 1 MX2

Ore 18 GARA 1 MX1

Ore 20 GARA 2 MX2

Ore 21 Gara 2 MX1

Due highlghts della scorsa prova:

 

MOTOGP Le Mans – Francia  19 e 20 Maggio 2012

Arriva l’appuntemento di Le Mans carico di aspettative per tutti i team.

Lo squadrone Honda pare avere in Stoner l’arma vincente, l’Australiano quando è in palla non risparmia alla sua moto pieghe a ruote fumanti pur di imporre il suo ritmo micidiale sia in prova che in gara.

Questo nonostante non sia ancora risolto il problema di chattering che colpisce in particolare Casey per il suo particolare stile di guida, molto fisico.

Pedrosa lo segue da vicino, con buoni tempi, ma pare non essere ancora pronto al ruolo di prima guida all’interno del team Repsol.

Lorenzo con una Yamaha quanto mai equilibrata, pare essere diventato più maturo e riflessivo e capitalizza il risultato in attesa di poter sferrare un attacco decisivo a Stoner per la leadership nel mondiale.

Le Ducati migliorano a piccolissimi passi, in attesa che arrivino parti nuove da testare per addolcire l’erogazione troppo rabbiosa del desmodromico, questa parrebbe essere ora la causa del ritardo sia sul giro secco in qualifica che durante la gara.

Da tenere d’occhio il team satellite Yamaha con Dovizioso e Crutchlow, già molto in forma in questo inizio di stagione.

Per tifare e guardare la gara in TV:

Sabato 19 maggio
Italia 1
15.10 Moto2 qualifiche
13.55 MotoGP qualifiche

Domenica 6 maggio

Italia 1 
12.20 Moto2 gara
14.00 MotoGP gara
10.45 Moto3 Gara

 All’Estoril la pista è troppo stretta per Stoner…

http://www.youtube.com/watch?v=CsgNbRwOekw&amp

Leggi anche:

Quando il giornalista è uno sportivo
Il pugilato si ricrede e volta pagina
Internazionale sì ma non esageriamo
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: