1931 È Guerra per la Rosa

Guerra “Locomotiva Umana” vince a Mantova e indossa la prima maglia rosa

La Gazzetta del 9 maggio 1931 comunica l’istituzione, a somiglianza di ciò che avviene nel Giro di Francia, del simbolo del primato, “la maglia rosa che tappa per tappa sarà indossata dal corridore primo in classifica”. Il colore naturalmente richiama la carta del giornale inventore e organizzatore della corsa. Qualche sommessa critica fu avanzata da alcuni Gerarchi del Partito Fascista che non vedevano riprodotto nel delicato colore della maglia il forte carattere delle popolazioni italiche.

Il 10 maggio nella sua Mantova Learco Guerra con una prepotente volata si impadronì della prima Maglia Rosa.

Alla fine tre piemontesi salirono sul podio e il ventitreenne Camusso precedette Giacobbe, ancora una volta seconda, e Marchisio, vincitore dell’edizione precedente.

Leggi anche:

10 barattoli di Nutella e 30 kg di pane
Lavorare per obiettivi: ma come si fa?
Penelope al posto di Ulisse
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: