Barbara Vellucci – L’antidoto ai dolori, muovermi

Settimana densa di allenamenti in funzione di Avon Running, la Corsa delle donne, quella appena trascorsa. Nonostante il maltempo che imperversa da ormai diversi giorni, sono riuscita ad andare a correre per un paio di volte.

Sono rimasta sorpresa dalle due sessioni di running perché ho ripreso la corsa dopo un po’ che avevo dovuto abbandonarla e sia il fiato sia le gambe hanno risposto bene. Ottimo direi, per il morale e per la voglia di continuare a far bene.

Per il resto, causa freddo e gelo, mi sono dovuta accontentare della “palestra casalinga”. Lo stretching mi aiuta ad alleviare i dolori articolari che mi provocano i farmaci ormonali; la cyclette mi permette di sciogliere i muscoli delle gambe, di fare fiato e di migliorare la resistenza.

Quando non esco per la corsa, cerco di fare un’ora di allenamento al giorno: mezz’ora di esercizi/stretching e mezz’ora di cyclette. Anche se ultimamente riesco ad allungare i tempi dell’allenamento a 1h15/1h20.

Sta di fatto che non posso permettermi nemmeno un giorno di sedentarietà, se non occasionalmente per far riposare il corpo. Non me lo posso permettere perché assumo farmaci che provocano dolori alle ossa e il modo migliore per non sentir fastidio è quello di praticare attività fisica.

——————————————————————————————————————————————————

Barbara Vellucci

Nativa e residente a Formia, nel luglio 2011 ha scoperto di avere un cancro. Da allora non si mai è persa d’animo, nonostante i quattro interventi cui si è sottoposta ha sempre avuto la forza di sormontare le difficoltà. Non semplici, due anni fa nemmeno si reggeva in piedi.

Ora, per testimoniare che si può riemergere ha deciso di partecipare a una celebre non competitiva, l’Avon Running, la Corsa delle Donne. Sarà al via dell’evento milanese di maggio.

Il blog di Barbara

http://lamiavitadopote.blogspot.it

Leggi anche:

ORAL-MENTE (Quando il dentista è uno sportivo)
Traverlonga, la “regina dei laghi”
CARTOLINE DAL 2012 - Gli abbracci mi piacciono perché sono fatti a mano
www.pdf24.org    Invia l'articolo in formato PDF   
Commenta: